Premio Exodus alla senatrice Segre

"Si parta dai bambini: proporrò che l'educazione civica sia reintrodotta sin dalla prima elementare". Liliana Segre lo ha detto a margine della consegna del premio Exodus, attribuitole dal Comune della Spezia per la testimonianza della tragedia della Shoah che la senatrice a vita, deportata quando era poco più che una bambina, porta avanti da oltre 30 anni. "Ho iniziato a parlare dopo 45 anni di silenzio, alla nascita del mio primo nipote. Non parlo mai di odio, ma di vita e speranza", ha detto. Il premio a Segre è stato consegnato "a 80 anni dalle leggi razziali, perché tutto ciò non si ripeta" ha detto il sindaco Peracchini, ricordando l'impegno degli spezzini nell'aiutare 1014 ebrei a salpare per la terra promessa, atto che valse alla città il nome di "Porta di Sion". Dal golfo partirono oltre 20 mila ebrei, scampati ai lager. "Oggi - ha detto Peracchini - è stato sbloccato il bando di idee che porterà alla creazione di un percorso della memoria sul molo da cui salparono le navi Fede e Fenice".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sesta Godano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...